Classici...ma anche no
Lascia un commento

Le Meringhe (già puppe di monaca)

Non si può dire che le meringhe siano un piatto molto originale, ma a volte, secondo me, ci scordiamo di quanto siano semplici e veloci da fare e di quanta soddisfazione possano dare.
Mi ricordo quando ero piccolo che le meringhette ricoperte per metà da cioccolato erano le mie preferite…ne potevo mangiare a tonnellate…
Se pensiamo che stiamo parlando di bianco d’uovo, zucchero e basta…beh questo è ciò che mi fa impazzire in cucina!

Come si trasformano gli ingredienti lavorandoli ha un qualcosa di magico, di “favoloso” nel senso letterario del termine, avere il controllo su questi elementi, sapere come cambiano tra le tue mani manipolandoli in una direzione o un’altra ha qualcosa di rassicurante.
Mi piace la matematica nella pasticceria, il controllo del grammo sulla bilancia e i tempi scanditi dai timer. La matematica non sbaglia.

image

Faremo quindi le meringhe piccole come da foto (poi chi vorrà le potrà inzuppare in una ganache di cioccolato fondente) e presto metteremo anche 1 o 2 ricettine per usare in modo creativo le stesse.

Per la meringa:

  • 250 di albume d’uovo
  • 500 grammi di zucchero semolato
  • le chiare d’uovo dovranno NON essere fredde.

A questo punto potete o montare tutto il bianco e lo zucchero insieme (planetaria) oppure il bianco con metà zucchero per poi aggiungere il rimanente a metà montata. Ancora meglio: portate ad una temperatura di circa 60 gradi le chiare e lo zucchero in un pentolino (girando con una frusta e facendo iniziare il processo di montata) per poi concludere il tutto in planetaria fino a che non sarà ben fermo tutto il composto.

image

Adesso prendete un sac-a-poche e metteteci dentro la vostra bella montata e, su una teglia da forno con della carta (da forno) fate le forme che +vi aggradano.

Un consiglio: fate delle forme classiche e semplici ma cercate di farle tutte uguali, sarà migliore l’effetto nel servizio… Provate, se volete, a fare dei cestini (attenzione non grandi, 2 morsi tanto per intendersi)! Fate 1 cerchio pieno (sarà la base) e poi venite verso l’alto con 2/3 cerchietti vuoti per fare le pareti…potrete riempirli una volta raffreddati con una composta di frutta tipo kiwi, frutto della passione o comunque sbizzarritevi con qualcosa che abbia una parte acida. Considerate infatti che le meringhe saranno molto zuccherate. Adesso siamo pronti per andare in forno.

2 soluzioni: 100 gradi per 3 ore (la migliore) 140 gradi per 1,5 ore (potrebbero rimanere leggermente morbide all’interno, che non è un errore ma una vostra scelta e anche prendere un colore leggermente “abbronzato”).

In entrambi i casi lasciate uno spiraglio nella porta del forno per favorire l’asciugatura delle vostre creazioni. Una volta pronte lasciate asciugare ulteriormente fuori dal forno. Infine fateci quello che vi pare!!! – mangiatele – fate una ganache di cioccolato (50% cioccolato fondente + 50% panna fresca. Scaldate la panna con il cioccolato sbriciolato e girando fatene una massa uniforme. Lasciate raffreddare) e con questa farcite le meringhe inzuppando la punta. Fate ancora raffreddare. Riempite i cestini Ciao

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...