Romanzi&Canzoni
Lascia un commento

You can call me Brownie. Con amarene e copertura fondente.

La storia narra che il “brownie” nasca come dolce veloce e secco. Adatto ad essere trasportato e per non sporcarsi le mani. Bene, questo non è così…si mangia a temperatura ambiente (morbido dentro) e sopratutto la ganache di cioccolato molto probabilmente vi farà imbrattare non poco ma sarà buonissimo!!!

Un dolce molto semplice ma godurioso. Non capisco bene perché mi incuriosisce l’incredibile mondo dei brownies. Sarà per questo gusto un po’ vintage, sarà che ha molta “New York” dentro di se o sarà semplicemente perché la parola straniera ha sempre il suo fascino…comunque rimane un dolce storico di fine 800 e quindi c’è solo da rispettarlo. Addirittura negli Stati Uniti ha il suo giorno di consacrazione che è l’8 dicembre e comunque ormai lo possiamo considerare a tutti gli effetti un dolce di livello mondiale. È per questo che io lo cucinerò con in sottofondo “Graceland” del grande Newyorker Paul Simon. Dunque…you can call me Brownie…enjoy!

Bando alle ciance e sbrighiamoci…io lo accompagno sempre con della panna montata perché aiuta “l’allappamento” tipico dei brownies anche se questo (grazie alla marmellata, alle amarene e alla ganache) non ne avrebbe bisogno…

image

 

Ingredienti e procedimento

– 150 grammi ciocco fondenteimage
– 150 grammi cioccolato da copertura
– 100 grammi di burro
– 100 grammi di zucchero
– 2 uova
– 40 grammi farina
– 80 grammi confettura di amarene
– 100 grammi amarene sciroppate
– pizzico di sale

– lavorare il burro ammorbidito con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Unire le uova una per volta. Poi la farina, infine il sale.

– tritare il cioccolato, scioglierlo e unire al composto precedente.image

image– teglia da 20X26 rivestita di carta da forno. Mettere le amarene disposte ordinatamente. Versare sopra l’impasto stando attenti che non si muovano le amarene. Cuocere in forno a 180 gradi per circa 25 minuti.

image– togliere e spalmare la marmellata. Spalmare infine il cioccolato da copertura e mettere a freddare bene.

– servire a temperatura ambiente con panna montata.

image

 

P.s. Per tagliare a cubetti il brownie bagnate la lama con acqua calda ogni volta che fate un taglio…

La prossima volta proviamo il “Blondie”…senza cioccolato…

ciao

samuele

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...