Classici...ma anche no
Lascia un commento

Fagottino croccante con toma piemontese, pere, miele e noci

image

Me li sento già in diversi: “per favore…ma questo è un cacio e pere!!!! Capirai…”. Certo si potrebbe mangiare semplicemente una fetta di pecorino e una pera saremmo sazi comunque, ma a me piace mettere tutti gli ingredienti in uno shaker, agitare ben bene e infine riassemblarli con consistenze diverse dalle solite…problemi? Zero.

Provo a dare qualcosa di diverso, a liberare un po la fantasia, a cercare di distinguermi senza pretendere di piacere a tutti. Non si inventa più nulla, mi limito a modificare cercando di divertirmi e divertire chi viene a cena da me…

Questo piatto, come direbbero gli chef seri, riassume la mia cucina di questo periodo (ma a pensarci bene da quando ho iniziato a cucinare seriamente), perlomeno uno dei filoni che preferisco. Piatti classici tramandati dalle nonne, dalle mamme dal nostro passato e rivisti in maniera giocosa e divertente (e colorata) senza tralasciare l’essenza del piatto stesso.

Piatto simpaticissssssimo e semplicissimo che racchiude un profumatissimo pezzo di formaggio filante in una scatolina croccante di pasta fillo. Il tutto accompagnato da delle fettine di pera e qualche goccia di miele d’acacia ma se vi piace il contrasto ancora più marcato perché no un 1000fiori…

quindi 3 – 2 – 1 via…..image

ingredienti per 8 persone:

– 8 tomini da griglia (o toma piemontese ma prendetela morbidissima!!!)

– 8 fogli di pasta fillo

– 2 pere fresche (de Gustibus…)

– burro fuso q.b. 

– miele di acacia o 1000fiori q.b.

– 3/4 gherigli di noce a persona

– sale e pepe q.b.

– olio evo (un filo…a discrezione di chi cucina)

– Iniziamo facendoci spazio su un piano di lavoro libero e pulito dove apriremo un foglio di pasta fillo e lo taglieremo a metà (taglio deciso con una lama liscia facendo attenzione a non rompere la pasta).

image

– Spennelliamo una delle due parti con del burro fuso e sovrapponiamo l’altra. Mettiamo dentro un tomino e pepiamo. Il sale lo terremo sul finale ma si può tranquillamente evitare, i sapori non mancano…

image

– Qui si potrebbe iniziare a chiudere a pacchetto regalo (o come più vi piace l’importante è che facciate veloce: la pasta fillo non perdona esitazioni!) oppure potreste già farvi delle fettine di pera da mettere all’interno del pacchetto. Dipende se vi piace la pera calda insieme al formaggio o se la preferite più croccante e fresca a rimarcare il contrasto di temperature. Io preferisco questa seconda opzione.

– Quindi si chiude ben bene e si rispennella di burro fuso, farà da sigillante e ovviamente amplificherà la croccantezza. Facciamolo asciugare.

image

– Potete anche mettere in frigo e, al momento che lo volete, andrete direttamente in forno a 170 gradi per 10/12 minuti finché non sarà ben dorato…

– Impiattate come più vi piace ovvero tagliatevi la pera a striscioline, a cubetti e fatevi un letto dove riporre il tomino croccante oppure mettetele sopra e farcite con un filo di miele, gherigli di noce e pepe. Filo di olio se vi piace…

ENJOY…alla prossima!!!

samuele

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...