Non solo ricette..., Piccolo Principe
Comment 1

La recensione di Anton Egò e la ratatouille di Remy.

“Chi un fa un sbaglia”  dicea la mì nonna.

Premessa: Non c’è polemica, non c’è mai stata. Solo una riflessione in un periodo lavorativo così difficile, vuoto di fantasia e di divertimento. Sforzi quasi mai ripagati e stress a livelli di guardia…rileggo la recensione finale di Anton Egó dal mitico film di animazione “Ratatouille” e ci rivedo un sacco di persone che sentenziano e giudicano a spada tratta non considerando “le persone” che ci sono dietro questa macchina infernale che è la ristorazione…Dedicato a loro. Provate a lasciare il vostro ego da parte qualche volta, il vostro giudizio fatelo valere per voi stessi e non per sentirvi appagati agli occhi degli altri. Siamo persone, sbagliamo come tutti…ma almeno ci proviamo.

image

 

“Per molti versi la professione del critico è facile: rischiamo molto poco, pur approfittando del grande potere che abbiamo su coloro che sottopongono il proprio lavoro al nostro giudizio; prosperiamo grazie alle recensioni negative, che sono uno spasso da scrivere e da leggere. Ma la triste realtà a cui ci dobbiamo rassegnare è che nel grande disegno delle cose, anche l’opera più mediocre ha molta più anima del nostro giudizio che la definisce tale. Ma ci sono occasioni in cui un critico qualcosa rischia davvero. Ad esempio, nello scoprire e difendere il nuovo. Il mondo è spesso avverso ai nuovi talenti e alle nuove creazioni: al nuovo servono sostenitori!”

Anton Ego, critico enogastronomico dal film Ratatouille

ingredienti per una teglia

– 4 melanzane lunghe e strette!!

– 4 carote, tutte le verdure cercate di trovarle più simili possibile di diametro!

– 8 pomodori perini

– 4 zucchine con fiore

– 1 daikon

– 2/3 peperoni rossi

– carote/sedano/cipolla per un soffritto abbondante

– 1 barattolo di pelati da 500 grammi

– olio extra vergine

– burro

– erbette provenzali essiccate (rosmarino, origano, timo, maggiorana, santoreggia)

image

Preparazione

– come prima cosa dobbiamo spellare i peperoni quindi io suggerisco una griglia ben calda in modo che la pelle si bruci quasi del tutto image(l’odore di affumicato farà la differenza). A questo punto raschiatela bene ed eliminatela. imageTagliate a falde grossolane i peperoni e lasciateli da una parte.

– nel frattempo facciamo un soffritto abbondante e mettiamolo in una padella con olio evo e una noce di burro. image

Deve essere morbidissimo ma non bruciato ovviamente (aggiungete un filo di acqua se vi sembra che si attacchi alla padella). A questo punto unite i peperoni, fate insaporire il tutto e, dopo 3/4 minuti, aggiungete i pelati. Fate sobbollire rompendoli e cuocendoli bene. Aggiustate di sale e pepe. Aggiungete le erbette provenzali e, alla fine, passate al minipimer.image– Adesso viene il bello. Nella teglia che avete scelto fate un fondo abbondante di questa salsa di verdure e lasciate intiepidire.

image

– con una mandolina o, se non l’avete, manualmente con un coltello fate a fettine moooolto fini tutte le verdure e dividetevele in contenitori così da facilitare il montaggio della ratatouille.

– unite una rondella di zucchino, una di melanzana, una di daikon, una di pomodoro è una di carota. Tenetele in mano e adagiatele tutte insieme sulla salsa partendo dall’esterno è un poco inclinate. Continuate fino a “chiudere il cerchio”. Adesso iniziate il cerchio concentrico interno ma inclinato nel senso opposto. Continuate fino a riempire tutta la teglia.

image

– adesso coprite bene la teglia con la carta stagnola e andate in forno preriscaldato a 150 gradi per due ore. Alla fine di queste togliete la stagnola e alzate il forno a 180 gradi e fate cuocere per altri 30 minuti.

– portate in tavola con un filo di olio e, se vi piace, bagnate il tutto con un po di pesto di basilico un po lento…che dire………BON APPETIT.

S.

image

Annunci

1 commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...